Backup WordPress: Le regole da seguire per il 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Creare #backup #WordPress con regolarità è indispensabile per la sicurezza, scegliere il plugin ideale, però, non è sempre semplice. Vediamone 7.
Ultima modifica il 10 Marzo 2021
Tempo di lettura: 12 min.

Creare backup WordPress con regolarità è la cosa migliore che puoi fare per la sicurezza del tuo sito web. I backup forniscono tranquillità e possono salvarti in situazioni catastrofiche come quando il tuo sito viene violato o ti chiudi accidentalmente fuori.

Ci sono diversi plugin di backup WordPress gratuiti e a pagamento e la maggior parte di essi sono abbastanza facili da usare. In questo articolo, condividerò con te i 7 migliori plugin di backup per WordPress.

Prima però, voglio spiegarti le regole base, di cosa si fa il backup, e le best practices in linea teorica.

Cosa includere nel backup WordPress?

Concetto di Backup

Quando parliamo di backup WordPress, si intende l’unione di due cose: il backup dei file e quello del database.

Cosa serve

Per quello che riguarda i file, quelli più importanti (perché unici) sono i file media e i plugin / temi custom. I media sono le immagini che carichiamo, i plugin /temi custom sono quelli che hai creato tu o hai modificato. Questi plugin e temi non sono recuperabili nei repository ufficiali, quindi averne una copia è essenziale.

Cosa è opzionale

Per quello che riguarda i plugin e temi standard, scaricati dai repository, non serve il backup perché possiamo sempre scaricarli nuovamente e anche scaricare versioni specifiche in caso di bisogno. Nemmeno il core di WordPress serve averlo nel backup, perché possiamo sempre riscaricarlo dal sito WordPress.org.

È utile però avere una lista dei plugin installati, non obbligatoria ma utile. Anche se non dovessimo averla, sapere cosa avevamo installato non è un problema perché è tutto salvato nel DB. Accedendo alla pagina dei plugin possiamo estrapolare la lista dalla notice che WordPress ci fornisce al primo accesso. Attenzione però, se ricarichiamo la pagina, non abbiamo più questa informazione e dobbiamo ricaricare il DB e cercare a mano nel file del dump.

Sapere cosa è necessario (unico) e cosa opzionale (recuperabile altrove) da avere nel backup, ci permette di risparmiare spazio nel caso ce ne sia poco a disposizione.

Se lo spazio non è un problema, avere il backup di tutto e forse è anche più comodo in certe situazioni. Sicuramente più veloce che installare nuovamente a mano ogni componente perduto.

Ogni quanto fare il backup?

Database

Dipende da quanto spesso vengono pubblicati nuovi articoli. Se si pubblica ogni giorno, un backup giornaliero. Se si pubblica una volta alla settimana, basta anche uno settimanale, e così via.

In molti casi, però, si tende a fare un backup giornaliero e volendo anche bi-giornaliero in caso di siti con pubblicazioni frequenti.

Ti ricordo che sul backup ci sono dati sensibili accessibili a chi ha il file quindi conservarlo in posti sicuri. Ma ci arriviamo tra poco.

File

Vale più o meno il discorso fatto per il DB, ma possiamo essere meno rigorosi per quanto riguarda i file. Siccome spesso occupano molto spazio, possiamo considerare un backup settimanale o anche mensile.

Dove fare il backup

Nonostante questo aspetto sia spesso tenuto in considerazione dai plugin che dopo vedremo, è bene avere un’idea della teoria da seguire.

Assolutamente non va fatto sullo stesso server dove è ospitato il sito.

Principalmente per due motivi:

  1. perché nel tempo andiamo a saturare lo spazio disponibile col rischio di rallentare o bloccare tutto.
  2. perché se il server ha un problema alla memoria perdiamo sia il sito che i file di backup. È raro, ma può succedere.

Esistono diversi servizi gratuiti su cui possiamo caricare il backup: Amazon AWS, OneDrive, Dropbox, Google Drive, etc.

Backup incrementale o completo?

Completo

Il backup completo è, in pratica, una copia di tutti i file, ne più ne meno.

  • Pro
    Più sicuro perché abbiamo una o più copie dei file tali e quali.
  • Contro
    Richiedono più spazio. Se il sito in totale ha dimensione 1GB, ogni backup avrò dimensione 1GB

Incrementale

Il backup incrementale, per semplificare, è una copia in cui si tengono sincronizzati i file nel momento in cui c’è una modifica.

  • Pro
    Occupa meno spazio, abbiamo solo una copia del sito che si aggiorna costantemente
  • Contro
    Più rischioso, perché potrebbero essere sincronizzati anche eventuali file corrotti.

Quale scegliere?

Dipende sempre dalla situazione, però, per fare un esempio, il backup incrementale è possibile farlo anche giornalmente e accompagnarlo con un backup completo settimanale, bisettimanale o anche mensile.

Ora vediamo i plugin che possiamo usare per fare un backup.

Importante: Mentre molti provider di hosting WordPress offrono servizi di backup, mi raccomando sempre di non affidarsi esclusivamente a loro. È tua responsabilità mantenere regolari backup del tuo sito web.

Se non hai già eseguito il backup del tuo sito web WordPress, allora dovresti scegliere uno di questi 7 migliori plugin di backup di WordPress e iniziare ad usarlo subito.

UpdraftPlus

backup wordpress updraftplus cover

UpdraftPlus è il più popolare plugin gratuito per il backup di WordPress disponibile su internet. E’ utilizzato da più di 2 milioni di siti web. Ti permette di creare un backup completo del tuo sito WordPress e di salvarlo sul cloud o di scaricarlo sul tuo computer.

Il plugin supporta sia i backup pianificati che i backup on-demand. Hai anche la possibilità di scegliere quali file vuoi salvare.

Puoi caricare automaticamente i tuoi backup su Dropbox, Google Drive, S3, Rackspace, FTP, SFTP, email, e diversi altri servizi di cloud storage.

UpdraftPlus ti permette anche di ripristinare facilmente i backup direttamente dal tuo pannello di amministrazione WordPress.

Inoltre, c’è anche una versione premium con componenti aggiuntivi per migrare o clonare siti web, ricerca e sostituzione di database, supporto multisito e molte altre caratteristiche. La versione premium ti permette anche di accedere al supporto prioritario.

Prezzi: Gratis (UpdraftPremium Personal a €63,80 con rinnovo a €38,28)

VaultPress (Jetpack Backup)

VaultPress Cover

VaultPress è stata fondata da Matt Mullenweg (co-fondatore di WordPress) e dal suo team di Automattic (produttori di WooCommerce).

Anche se è iniziato come plugin indipendente, VaultPress è ora parte di un altro prodotto di Automattic chiamato JetPack. Avrai bisogno di un piano di abbonamento a JetPack per usare VaultPress. Ci sono diversi piani tariffari con diversi set di funzionalità.

Il plugin VaultPress offre una soluzione di backup automatico in tempo reale del cloud. Puoi facilmente configurare i backup di VaultPress e ripristinare da backup in pochi click.

Ci sono alcuni aspetti negativi nell’utilizzo di VaultPress.

  1. È una spesa ricorrente mensile che si può sommare se si hanno più siti WordPress, perché si paga per ogni sito.
  2. Dovrai iscriverti a JetPack, ottenere un account WordPress.com e installare il plugin Jetpack sul tuo sito.
  3. I backup sono memorizzati per soli 30 giorni sui piani economici. Se vuoi un archivio di backup illimitato, allora dovrai pagare molto di più al mese per ogni sito web, che è significativamente più costoso per i principianti rispetto ad altre soluzioni elencate qui.

Prezzi: Da €7,5/mese con il piano personale JetPack.

BackupBuddy

BackupBuddy

BackupBuddy è uno dei più popolari plugin premium di backup di WordPress utilizzati da oltre mezzo milione di siti WordPress. Ti permette di pianificare facilmente backup giornalieri, settimanali e mensili.

Puoi archiviare automaticamente i tuoi backup in servizi di cloud storage come Dropbox, Amazon S3, Rackspace Cloud, FTP, Stash (il loro servizio cloud), e persino inviarteli via email.

Il più grande vantaggio dell’utilizzo di BackupBuddy è che non è un servizio basato su abbonamento, quindi non c’è un canone mensile. Puoi usare il plugin sul numero di siti web menzionati nel tuo piano.

Puoi anche accedere a forum di supporto premium, aggiornamenti regolari e 1GB di storage BackupBuddy Stash per archiviare i tuoi backup. Inoltre, la loro funzione iThemes Sync ti permette di gestire fino a 10 siti WordPress da una singola dashboard.

Puoi anche usare BackupBuddy per duplicare, migrare e ripristinare i siti web.

Prezzo: $80 per il Blogger Plan (Licenza per 1 sito)

BoldGrid Backup

BoldGrid Backup

BoldGrid Backup è una soluzione di backup automatico di WordPress di BoldGrid, che è un costruttore di siti web alimentato da WordPress.

Ti permette di creare facilmente i backup del tuo sito web, di ripristinare il tuo sito dopo che si blocca, e puoi anche usarlo per spostare il tuo sito quando cambi host. Puoi impostare backup automatici o creare manualmente i backup con un solo click.

BoldGrid Backup è dotato di una funzione di protezione automatica contro i guasti che crea automaticamente un backup del tuo sito prima che si aggiorni. Se un aggiornamento non riesce, fa tornare automaticamente il tuo sito WordPress all’ultimo backup. È un’ottima funzione che ti protegge dagli errori di aggiornamento.

Prezzo: $60 all’anno (Include tutti gli strumenti e i servizi BoldGrid Premium)

BlogVault

BlogVault Backup

BlogVault è un altro popolare servizio di backup di WordPress per WordPress. È una soluzione Software as a Service (SaaS) piuttosto che un semplice plugin per WordPress. Crea backup offsite in modo indipendente sui server di BlogVault, quindi ci sarà un carico zero sul tuo server.

BlogVault crea il backup automatico del tuo sito web su base giornaliera e ti permette anche di creare manualmente backup on-demand illimitati. Dispone di backup incrementali intelligenti che sincronizzano solo le modifiche incrementali per un carico minimo del server. Questo assicura prestazioni ottimali per il tuo sito.

Oltre ai backup, ti aiuta a recuperare il tuo sito web facilmente. Puoi memorizzare un archivio di backup di 90 giorni, in modo da poter recuperare il tuo sito da qualsiasi contrattempo.

Ha anche una funzione integrata di staging site per permetterti di testare il tuo sito web facilmente. Inoltre, fornisce una facile opzione per migrare il tuo sito web verso un altro host.

Le funzionalità di BlogVault sembrano promettenti, tuttavia il prezzo sembra un po’ caro se paragonato ad altri plugin di cui sopra. Dovrai pagare $89 per il piano base che offre una licenza per 1 sito.

Prezzo: $89 all’anno per il piano personale (licenza 1 sito)

BackWPup

BackupWPup

BackWPup è un plugin gratuito che ti permette di creare backup completi di WordPress e di memorizzarli sul cloud (Dropbox, Amazon S3, Rackspace, ecc.), FTP, email o sul tuo computer.

È estremamente facile da usare e ti permette di pianificare backup automatici in base alla frequenza di aggiornamento del tuo sito.

Anche il ripristino di un sito WordPress da backup è molto semplice. La versione BackWPup Pro è dotata di supporto prioritario, possibilità di memorizzare i backup su Google Drive, e alcune altre fantastiche funzionalità.

Prezzi: Gratuito (è disponibile anche il piano Premium)

Duplicator

Duplicator Plugin

Come suggerisce il nome, Duplicator è un popolare plugin di WordPress utilizzato per la migrazione dei siti WordPress. Tuttavia ha anche funzioni di backup.

Non permette di creare backup pianificati automatizzati, il che lo rende una soluzione di backup primario di WordPress meno che ideale per un sito regolarmente mantenuto.

Prezzi: Gratuito

Conclusioni

Ogni plugin di backup di WordPress nella nostra lista ha i suoi pro e i suoi contro, ma tutti offrono il backup completo dei file di WordPress così come le funzionalità di backup completo del database.

Personalmente uso BlogVault per due motivi principali: è estremamente facile da usare e offre altre funzionalità interessanti per lo staging e la sicurezza del sito.

Se gestisci un sito web di piccole e medie dimensioni e non vuoi pagare canoni mensili o prezzi esagerati, allora ti consiglio il popolare plugin UpdraftPlus. Viene fornito con tutte le potenti funzionalità come la crittografia di backup, il trasporto di backup criptato e un sacco di opzioni di archiviazione cloud.

Qualunque sia il plugin di backup di WordPress che finisci per scegliere, per favore NON memorizzare i tuoi backup sullo stesso server del tuo sito web.

Per questo motivo ti consiglio vivamente di conservare i tuoi backup su un servizio di archiviazione di terze parti come Dropbox, Amazon S3, Google Drive, ecc.

Questo è tutto. Spero che questa lista ti aiuti a scegliere il miglior plugin per il backup di WordPress per il tuo sito.

Assicurati di verificare la sicurezza del tuo sito seguendo le indicazioni dell’articolo sulla guida alla sicurezza WordPress per il 2021.

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti del sito, dei corsi online e del canale YouTube!

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Backup WordPress
Tabella dei Contenuti

Iscriviti alla newsletter

Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.

Iscriviti alla newsletter
ottieni sconti e promozioni