SEO vs. PPC: quale scegliere per piccoli business nel 2021

SEO vs. PPC è una di quelle sfide ricorrenti nel settore web. Ci vuole equilibrio e non ha molto senso scegliere un solo strumento. #SEO #PPC #Marketing
Ultima modifica il 14 Maggio 2021
Tempo di lettura: 9 min.

Anche per una piccola impresa, il marketing digitale è una bestia complessa. Ci sono così tante scelte che i marchi possono inavvertitamente sabotare i propri sforzi.

Due delle principali strategie di marketing di cui si sente parlare per le aziende in crescita sono l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e la pubblicità pay-per-click (PPC). Oggi voglio parlarti di cosa sono e cosa devi sapere per comprenderle appieno. Affronteremo il problema della SEO vs. PPC in modo da capire quale sia il migliore per ogni situazione.

Come vedremo tra poco, qualunque sia la tua scelta, dovrai includerla immediatamente nella tua strategia di content marketing digitale.

SEO vs. PPC - PPC cover

SEO vs. PPC: i fondamenti del pay-per-click

La pubblicità pay-per-click, o PPC, comporta l’inserimento di annunci in luoghi “importanti”, come i risultati dei motori di ricerca, le piattaforme di social media e direttamente sui siti web di altre persone. L’inserzionista, cioè tu, paga un importo fisso ogni volta che il suo annuncio viene cliccato (tale importo è determinato da fattori come la popolarità e il punteggio della concorrenza sulle parole chiave scelte).

Google Ads è il più grande fornitore al mondo di pubblicità PPC. Quando fai una ricerca su Google, potresti notare che i primi risultati a volte presentano la scritta “Annuncio” (in inglese “Ad”). È così che sai che stai guardando un annuncio PPC.

SEO vs PPC - una serp
La schermata della SERP in cui è visibile il tag “Ad”

Il PPC ha un sacco di vantaggi per le piccole imprese:

  • Si può immediatamente attingere e raggiungere un potenziale pubblico globale di milioni di persone. Quasi certamente non si può ottenere questo attraverso la SEO in tempi altrettanto rapidi.
  • Si può puntare a parole chiave locali per la vostra specifica posizione geografica (ad esempio, “ristorante giapponese a Milano”). La gente ama sostenere le piccole imprese locali, e una buona parte delle ricerche ha un intento locale.
  • Tendono ad avere tassi di conversione più alti, cioè le persone che cliccano finiscono per usare il tuo prodotto o servizio. Questo perché puoi indirizzare i tuoi annunci PPC verso particolari termini di ricerca che i contatti qualificati (cioè ben targhettizzati) probabilmente useranno.

Naturalmente, è costoso. Non pagherai per il tuo annuncio fino a quando non otterrai quei clic, ma può essere impegnativo mirare a parole chiave ad alto volume con un budget limitato. E dal momento che non si può ottenere perfettamente bene e vedere un buon ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS, Return On Ad Spend) la prima volta, imparare a fare bene il PPC per tentativi ed errori può essere un errore costoso.

Nella sfida SEO vs. PPC ci sono anche queste cose da considerare. PPC è ottimo per chi ha poco tempo e dispone di un budget iniziale usabile.

General Ads vs. Retargeted Ads

General Ads (annunci generici)
Gli annunci generici mirano al cold traffic: il loro obiettivo è quello di portare le persone al tuo sito web, pagina di social media o pagina di destinazione per la prima volta. Sono generalmente più facili da implementare e richiedono una strategia di parole chiave più semplice. Stai usando tendenze generali, preferenze e abitudini online per indirizzare le persone. Per esempio, l’annuncio PPC di un nail salon locale potrebbe mirare alle donne tra i 18 e i 35 anni nella loro regione che cercano online le marche di smalto. Una targhetizzazione abbastanza facile.

Retargeted Ads
Gli annunci retargeted, d’altra parte, sono utilizzati quando un visitatore arriva al tuo sito web ma se ne va prima di acquistare o iscriversi. Questi tipi di visitatori sono conosciuti come “lead caldi“: dal momento che erano abbastanza interessati a controllare il tuo sito web, il retargeting può riaccendere il loro interesse e chiudere la vendita. Per le piccole imprese con un budget limitato, il retargeting può fruttare più soldi a fronte dello stesso investimento, dal momento che sai che ti stai concentrando su persone che hanno già espresso un interesse in ciò che vendi.

Come fare una campagna PPC vincente

Non c’è una formula magica per il successo del pay-per-click, ma qui ci sono alcuni consigli che hanno funzionato per i miei clienti.

Scegliere parole chiave ad alto volume e bassa concorrenza. Puoi usare il tool gratuito di Google Keyword Planner per fare delle ricerche di parole chiave. Scegli parole chiave che hanno un alto volume di ricerca (1.000+ al mese) e un basso punteggio di concorrenza (che è valutato su una scala da 0 a 100).

SEO vs. PPC Keyword Planner Google

Rifletti bene sul testo. Dato che hai solo un breve spazio in cui far passare il tuo messaggio, ogni parola deve contare. Sfrutta le emozioni, usa un’irresistibile CTA e assicurati che il testo dell’annuncio si rivolga ai punti di problematici dei clienti che stai cercando di risolvere.

Non dimenticare il resto del tuo funnel di vendita. Il tuo annuncio deve portare ad un processo di vendita senza intoppi, altrimenti i tuoi clic non si trasformeranno in conversioni. Ecco un esempio classico: l’annuncio invita le persone ad iscriversi ad un webinar gratuito. Poiché questa è una bassa barriera d’ingresso, ottiene un alto tasso di conversione. Una volta che sono sulla mailing list, posso inviare loro l’accesso al webinar gratuito e iniziare a spingerli a registrarsi per il corso a pagamento. La gente ama le cose gratuite, e non deve costarvi una fortuna per offrirle.

Una volta che la tua campagna è stata lanciata, monitorala da vicino. Esegui dei test A/B e traccia le metriche. Puoi quindi valutare cosa funziona e cosa no, e aggiornare le tue campagne di conseguenza.

SEO vs. PPC: le fondamenti della SEO

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) riguarda l’aumento del traffico verso il tuo sito da parte delle persone che effettuano ricerche, vedono il tuo sito come risultato e lo cliccano. La SEO implica tutta una serie di grandi passi e di piccole modifiche che possono portare le vostre pagine a posizionarsi.

Include tutto: dalla pubblicazione regolare di contenuti evergreen sul tuo blog all’uso di meta descrizioni e all’ottimizzazione dell’anchor text dei tuoi link.

Per capire cosa puoi fare in concreto per migliorare il tuo posizionamento organico e i tuoi contenuti, puoi dare un’occhiata a questa lista di articoli dedicata alla SEO. In particolare, Dai un’occhiata a come puoi ottenere rich snippets tramite Schema Markup per la tua piccola impresa.

SEO vs PPC

Per massimizzare la strategia della tua campagna SEO, avrai bisogno di capire l’intento di ricerca, ossia il motivo per cui qualcuno sta cercando qualcosa. Hanno una domanda a cui vogliono una risposta? Stanno cercando di comprare qualcosa? Stanno navigando? Stanno cercando di raggiungere un sito specifico? Ogni volta che si crea un contenuto, si dovrebbe pensare a chi lo sta cercando e perché. Per migliorare questo aseptto dei tuoi contenuti, puoi focalizzarti sul content marketing.

Oltre a creare contenuti che le persone cercano, puoi anche aumentare la visibilità dei tuoi contenuti facendo in modo che altri siti web rispettati si colleghino ai tuoi contenuti. I due modi migliori per farlo:

  • Scrivere guest post per altri siti web in cambio di un link al tuo. Questo ti aiuta anche a stabilire la credibilità e a raggiungere un nuovo pubblico attraverso diversi canali. Ho visto aziende di tutte le dimensioni aumentare la loro portata online con campagne di guest posting.
  • Scrivi contenuti veramente utili che la gente vorrà condividere.

In definitiva, la SEO è tutta una questione di capire cosa vuole il tuo pubblico, fornirlo, e rendere facile per loro trovarlo quando cercano. Pensa sempre al pubblico quando creai dei contenuti.

La SEO è un piano a lungo termine

Quando è stata l’ultima volta che hai cliccato su un link in Google che non era nella prima pagina? È raro, vero? Questo è esattamente il motivo per cui è così importante investire risorse nell’ottimizzazione del tuo sito web per la ricerca.

Ma il successo SEO non arriva da un giorno all’altro. È il risultato di uno sforzo sostenuto per un periodo di tempo. Non ci sono scorciatoie, se cerchi di trovarle, probabilmente otterrai una penalizzazione da parte di Google, che è l’opposto di ciò che ti serve.

Secondo Ahrefs, i siti che si classificano nella top 10 di Google hanno in media più di due anni. L’età media di un risultato di ricerca #1? Poco meno di tre anni.

SEO vs. PPC: un gioco di squadra più che una sfida

Per riassumere:

  • Il PPC permette una crescita rapida, ma è costoso.
  • Il SEO offre il potenziale per un traffico organico teoricamente illimitato, ma ci vuole un po’ di tempo.

Non ti sorprenderà sapere che, quando la gente mi chiede chi sia meglio SEO vs. PPC, io dico sempre: entrambi. Non sceglierei uno piuttosto che l’altro. Usali insieme per acquisire nuovi clienti rapidamente mentre investi nella salute e nel successo a lungo termine del vostro sito. Puoi anche usare il PPC per richiamare traffico organico della SEO quando quei visitatori interagiscono col sito ma non si convertono.

Il trucco sta nel capire gli obiettivi e assicurarsi di scegliere i canali e le strategie giuste per raggiungerli. Prenditi il tempo che serve, impara a fare bene ognuno di essi e valuta i risultati man mano che procedi in modo che ogni campagna sia migliore della successiva.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

I corsi di Plan B Project su Udemy

Tabella dei Contenuti

Iscriviti alla newsletter

Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un'attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.

Iscriviti alla newsletter
ottieni sconti e promozioni